JOB DESCRIPTION

Il Personal Car Shopper (PCS) è un libero professionista che opera come consulente e che basa la sua attività sulla capacità di ascoltare le esigenze del Cliente, di interpretarle e tradurle in soluzioni adatte e realizzate su misura.
 
É un professionista operante nel settore Automotive, in particolare del Noleggio a Lungo Termine o comunque dell’Acquisto di veicoli in generale, che si adopera per individuare la miglior soluzione per il Cliente, privato o azienda, mandante, acquisito attraverso le proprie conoscenze.
 
Guida il Cliente che desidera un’autovettura o un veicolo commerciale a identificare e soddisfare le proprie esigenze di mobilità, tutelandolo anche dalle insidie nascoste nelle innumerevoli offerte del mercato. Il Personal Car Shopper rispetta, nell’esercizio della professione, i principi dicorrettezza e trasparenza indicati nel Codice Etico, che accetta e sottoscrive, e agisce esprimendo i valori cardine della professione, ossia proattività, etica, tutela, qualità, eccellenza, libertà.
 

Ambiti di competenza

Settore Automotive, servizi di consulenza Noleggio a Lungo Termine (NLT), Acquisto, Leasing.
 

Attività e responsabilità del Personal Car Shopper:

Sviluppare un network di relazioni finalizzate ad acquisire nuovi Clienti 
Esplorare le esigenze del Cliente ed elabora la soluzione tailor made che meglio risponde alle sue specifiche esigenze.
Gestire il mandato conferito dal Cliente, tutelandone gli interessi, con elevata professionalità e nel rispetto del Codice Etico.
Curare la relazione tra il Cliente, consumatore e/o azienda, la casa locatrice o venditrice e gli altri interlocutori esterni nello svolgimento del mandato per garantire un servizio eccellente.
Gestire la parte documentale e di processo del NLT e /o acquisto, sollevando il Cliente da ogni incarico, durante tutta la trattativa ed il periodo del NLT.
Aggiornarsi sulle novità del settore Automotive, sulle normative (fiscali, privacy, etc.) e gli adempimenti richiesti (amministrativi, etc.).
Frequentare obbligatoriamente di persona o telematicamente, i corsi di formazione e di aggiornamento, indetti da FEPECS, ogni qualvolta vengano organizzati, al fine di conseguire i crediti formativi richiesti e di garantire un servizio alla Clientela qualificato in relazione agli sviluppi di mercato.
Pecepire, segnalare e/o gestire eventuali problematiche che emergono nella fornitura del servizio, assicurandone una soluzione tempestiva .
Mantenere la relazione con il Cliente una volta fornito il servizio per verificare nel breve e medio periodo la sua soddisfazione ed intercetta nel lungo termine eventuali futuri cambiamenti e nuove esigenze.
Sviluppare e mantenere i rapporti con gli interlocutori esterni (Compagnie di NLT, Aziende automotive, etc.) a fine di tenersi aggiornato sulle relative novità.
Il Personal Car Shopper (PCS) per l’espletamento della professione deve dimostrare un’approfondita conoscenza del mercato Automotive e delle differenze tra l’acquisto della vettura, Noleggio a Lungo Termine e Leasing, con tutti i relativi “pro e contro”, in particolare:
Conoscenza del settore dei finanziamenti, delle normative (fiscali, privacy, altre) e degli altri adempimenti inerenti lo svolgimento del mandato.
 

 Le capacità necessarie allo svolgimento della sua attività sono:

  • Capacità di leadership
  • Persuasività e influenza
  • Gestione dei rapporti
  • Comunicazione efficace e sensibilità interpersonale
  • Orientamento al risultato
  • Orientamento al Cliente
  • Analisi e problem solving
  • Vendita consulenziale e negoziazione
  • Gestione strategica di clienti azienda
  • Autostima
  • Stabilità Emotiva e Flessibilità
 
Il Personal Car Shopper non è un venditore, non vende, ma eroga consulenza e assiste il Cliente in ogni fase di scelta e negoziazione in nome e per conto del suo Cliente.

Visione e Scopo

La Deontologia Professionale rappresenta il sistema dei valori che denotano l’appartenenza a un gruppo e guidano il comportamento dei professionisti che ne fanno parte.
I Personal Car Shopper associati a FEPECS si assumono l’impegno ad agire in modo corretto. Definiscono per loro stessi standard elevati e aspirano a soddisfarli in tutti i contesti nei quali si trovano a operare e nei confronti di tutti coloro con i quali entrano in contatto nello svolgimento della propria attività professionale.
Il presente Codice Etico descrive le aspettative verso sé stessi, verso i colleghi Personal Car Shopper che appartengono alla comunità di FEPECS e verso i Clienti Finali.
Esso esprime chiaramente gli ideali a cui aspirano i Personal Car Shopper e i comportamenti obbligatori nello svolgimento della loro professione.
Lo scopo del presente Codice Etico è quello di fornire riferimenti di comportamenti virtuosi agli aderenti a FEPECS, cosicché essi possano infondere fiducia nei committenti, ovvero negli utilizzatori dei loro servizi, e divenire professionisti migliori.
Gli associati perseguono questo scopo assicurando una profonda comprensione dei comportamenti adeguati alla professione e l’impegno al loro rispetto. Essi sono convinti che la credibilità e la reputazione di FEPECS dipendano fortemente dalla condotta collettiva dei singoli professionisti a essa aderenti.
I soci di FEPECS credono che l’adozione del presente Codice Etico potrà aiutarli nel prendere decisioni corrette, anche in situazioni di particolare complessità.

Sistema di Valori

I valori di riferimento, a fondamento del presente Codice Etico, sono:
 
  • responsabilità
  • rispetto
  • equità 
  • onestà
Ciascuna sezione del Codice Etico descrive la condotta che i Personal Car Shopper aderenti a FEPECS sono tenuti a rispettare e, in alcuni casi, limita o proibisce alcuni comportamenti. Coloro i quali contravvengano a tali regole potranno essere soggetti a procedure disciplinari erogate dal Collegio dei Probiviri, compresa l’esclusione dalla Federazione, ai sensi dell’art. 22 dello Statuto di FEPECS.

Responsabilità

La responsabilità è riconoscere come proprie le decisioni che si assumono, le azioni che si compiono e le conseguenze che ne derivano.
 
I Personal Car Shopper aderenti a FEPECS:
 
  •  si informano e agiscono in conformità a regole, regolamenti e leggi che governano il proprio lavoro professionale;
  • accettano solo incarichi coerenti con la loro formazione, esperienza, capacità, abilità e qualifiche professionali, e rispettano gli impegni che hanno sottoscritto facendo ciò che hanno dichiarato di fare;
  • quando commettono errori o omissioni, li ammettono, si scusano con i soggetti eventualmente coinvolti e apportano prontamente le dovute correzioni;
  • quando scoprono errori od omissioni causati da altri, ne informano al più presto i soggetti coinvolti e chi di competenza;
  • accettano l’obbligo di rendere conto per i loro errori od omissioni e ogni relativa conseguenza;
  • proteggono le informazioni proprietarie o riservate che vengono loro affidate;
  • sostengono il presente Codice e si considerano reciprocamente responsabili;
  • segnalano comportamenti non etici o illegali al Consiglio Direttivo e, se necessario, a coloro che sono interessati da tale condotta;
  • formulano un reclamo etico solo se comprovato da fatti.

Rispetto

Il rispetto è dimostrare considerazione per sé stessi, per gli altri e per la fiducia accordatagli.

 
I Personal Car Shopper aderenti a FEPECS:
 
  • si informano sugli usi, i costumi e le abitudini dei soggetti con cui intrattengono relazioni ed evitano comportamenti che possano essere considerati non rispettosi e offensivi;
  • ascoltano il punto di vista degli altri, cercando di comprenderlo;
  • si adoperano per sanare in via amichevole e con contatti diretti eventuali conflittualità;
  • mantengono una condotta professionale anche quando essa non è contraccambiata;
  • conducono le negoziazioni in buona fede;
  • non esercitano comportamenti di abuso di potere legato alle loro competenze o alla loro posizione per influenzare le decisioni e le azioni di altri, o per trarne vantaggio personale;
  • rispettano i diritti di proprietà degli altri.

Equità

L’equità è prendere decisioni e agire in modo imparziale e obiettivo, con una condotta libera da conflitti di interesse, pregiudizi e favoritismi.

 
I Personal Car Shopper aderenti a FEPECS:
 
  • dimostrano trasparenza nei loro processi decisionali; 
  • riesaminano costantemente la loro imparzialità e obiettività, se necessario adottando misure correttive; 
  • forniscono pari possibilità di accesso alle informazioni a tutti coloro che sono autorizzati ad averle; 
  • offrono pari opportunità ai partner con i quali intrattengono relazioni; 
  • sono attivi ed esaustivi nel rivelare conflitti di interesse reali o potenziali ai propri interlocutori; 
  • quando ravvisano le condizioni di un reale o potenziale conflitto di interessi, si astengono dal partecipare al processo decisionale o dall’influenzarne i risultati in altri modi, a meno che, o fino a quando, abbiano informato gli interlocutori interessati in modo completo e abbiano ricevuto da essi l’autorizzazione a procedere; 
  • non premiano o puniscono, aggiudicano o negano un contratto sulla base di considerazioni personali;
  • non fanno discriminazioni sulla base di sesso, razza, età, religione, status fisico, nazionalità o orientamento sessuale; 
  • applicano le regole dell’Associazione senza favoritismi o pregiudizi.

Onestà

L’onestà è agire e comunicare in maniera sincera, leale e trasparente, in base a princìpi morali ritenuti universalmente validi.

 
I Personal Car Shopper aderenti a FEPECS:
 
  • cercano in buona fede di conoscere la verità;
  • sono sinceri nelle comunicazioni e nella loro condotta;
  • forniscono informazioni accurate e veritiere;
  • prendono impegni e fanno promesse, impliciti o espliciti, in buona fede e in modo coerente con le proprie reali competenze;
  • si impegnano a creare un contesto in cui gli altri sentano di poter dire la verità in sicurezza;
  • non mettono in atto, né accettano, comportamenti volti a ingannare gli altri, tra cui il rilasciare dichiarazioni fuorvianti o false, affermare mezze verità, dare informazioni fuori contesto o nascondere notizie che, se note, svelerebbero che le loro dichiarazioni sono ingannevoli o incomplete;
  • si impegnano ad assumere comportamenti di correttezza e di onestà verso gli altri;
  • applicano le tariffe professionali pre-concordate in rapporto al valore della propria prestazione.
Paragrafo 1

La deontologia dei Personal Car Shopper aderenti a FEPECS è l’insieme dei principi e delle regole etiche e comportamentali che ogni Personal Car Shopper aderente a FEPECS deve osservare nell’esercizio della propria attività professionale, sia nella forma del lavoro autonomo che del lavoro dipendente a elevata qualificazione, intendendosi nel presente contesto per attività professionale entrambe le citate tipologie di attività lavorativa. Le presenti norme deontologiche si applicano a tutti gli iscritti, indipendentemente dalla tipologia delle loro attività e dalla forma giuridica in cui essa è espletata, nei loro reciproci rapporti e nei confronti dei terzi. Nell’esercizio di attività professionale all’estero, consentita dalle disposizioni in vigore, il Personal Car Shopper italiano è tenuto al rispetto delle norme giuridiche e deontologiche dello Stato in cui opera. Il Personal Car Shopper, cittadino comunitario o straniero, iscritto a questa Federazione, nell’esercizio dell’attività professionale in Italia, quando questa gli sia consentita, è tenuto al rispetto delle norme deontologiche contenute nel presente Codice Etico

Paragrafo 2

Le norme incluse nel presente Codice Etico hanno carattere vincolante. Ogni azione e omissione in contrasto con esse o comunque lesive del decoro, del prestigio o del corretto esercizio dell’attività di Personal Car Shopper esercitata, costituisce abuso o mancanza ed è conseguentemente sanzionabile.

Paragrafo 3

In caso di volontaria o consapevole violazione delle norme e dei principi contenuti nel presente Codice Etico, gli organi disciplinari applicano, nel rispetto delle norme procedurali previste dal Consiglio dei Probiviri di cui all’art. 22 dello Statuto di FEPECS, sanzioni adeguate, tenendo conto delle circostanze soggettive e oggettive e della reiterazione dei comportamenti anche omissivi. La responsabilità disciplinare è personale; nel caso di esercizio della professione in forma associata o societaria, è disciplinarmente responsabile soltanto il Personal Car Shopper a cui si riferiscono i fatti specifici commessi.

Paragrafo 4

Nell’esercizio della propria attività, il Personal Car Shopper aderente a FEPECS ha il dovere di conservare la propria indipendenza, nonché di operare in modo che l’attività professionale svolta, sia singolarmente sia nelle forme associative o societarie consentite dalla legge, sia libera di condizionamenti o da interferenze di soggetti pubblici o privati.

Paragrafo 5

Il Personal Car Shopper dichiara di non avere in essere qualsivoglia rapporto di Agenzia o di Procacciamento d’Affari nell’ambito del settore Automotive, dichiarando sin da subito di accettare che l’istituzione di un rapporto di Agenzia o di Procacciatore d’Affari, in netto contrasto con il principio di indipendenza, onestà e trasparenza, prerogativa del presente Codice Etico, determinerà l’immediata decadenza della qualifica di Personal Car Shopper certificato FEPECS. In sintesi il Personal Car Shopper aderente a FEPECS non potrà in alcun modo accettare compensi da soggetti appartenenti alla filiera distributiva dell’automotive, se non sotto forma di riversamento di proprie spettanze anticipate, su espressa autorizzazione del Cliente finale, a società che forniscono il known how per la prestazione del servizio consulenziale fornito dal Personal Car Shopper nell’interesse del Cliente medesimo.

Paragrafo 6

Al Personal Car Shopper aderente a FEPECS si richiedono probità, decoro e una regola di vita, anche al di fuori dell’attività professionale, tale da non arrecare discredito al prestigio di FEPECS. Il Personal Car Shopper cui sia imputabile, anche al di fuori dell’attività professionale esercitata, un comportamento non colposo che abbia violato la legge penale, o che comunque abbia posto in essere comportamenti e attività non coerenti con i canoni legali, etici e sociali della comunità in cui egli opera, aventi altresì il requisito della notorietà, è sottoposto a procedimento disciplinare, salva restando l’autonoma valutazione sul fatto commesso da parte del Consiglio dei Probiviri.

Paragrafo 7

Il Personal Car Shopper aderente a FEPECS deve svolgere i propri incarichi professionali con lealtà, correttezza e fedeltà. Costituisce grave infrazione disciplinare compiere consapevolmente atti contrari al legittimo interesse del cliente.

Paragrafo 8

Il Personal Car Shopper aderente a FEPECS deve adempiere i propri doveri professionali con la diligenza richiesta dalla natura dell’attività prestata.

Paragrafo 9

È dovere e, sotto altro aspetto, diritto del Personal Car Shopper aderente a FEPECS mantenere il segreto sull’attività prestata e su tutte le informazioni sensibili ricevute o di cui sia venuto a conoscenza in dipendenza dell’incarico ricevuto, anche dopo la cessazione dello stesso.

Paragrafo 10

È dovere morale del Personal Car Shopper aderente a FEPECS curare la propria preparazione professionale e aggiornare costantemente la propria conoscenza delle discipline che formano la base cognitiva della professione, con particolare riferimento ai settori nei quali svolge l’attività. A tal fine, il Personal Car Shopper collabora e partecipa ai corsi di qualificazione e aggiornamento promossi da FEPECS o dalle Associazioni professionali o da altri Enti/società per assicurare un esercizio tecnicamente adeguato della professione nell’ambito nazionale, nei paesi dell’Unione Europea e in quelli extracomunitari. A tal guisa il Personal Car Shopper aderente e certificato da FEPECS, per mantenere tale condizione, si impegna a frequentare i corsi di aggiornamento professionale, così come previsto e disciplinato dall’Academy del Personal Car Shopper progettata e comunicata dagli organi preposti dalla stessa Federazione Italiana Personal Car Shopper.

Paragrafo 11
Il Personal Car Shopper aderente a FEPECS non deve accettare o proseguire incarichi quando sia consapevole di non potervi adempiere adeguatamente.
Tale norma comportamentale deve essere rispettata anche quando le attività svolte sono prestate a titolo gratuito o volontaristico.
Paragrafo 12

Al Personal Car Shopper aderente a FEPECS è consentita l’attuazione di forme di pubblicità di carattere generale e diffusa rivolte alla corretta informazione al pubblico, con riguardo esclusivamente al titolo di studio e professionale, all’eventuale specializzazione, al possesso di abilitazioni e di certificazione delle competenze, all’iscrizione ad albi o elenchi, alla partecipazione ad associazioni di cui alla legge n. 4/2013, ai percorsi formativi seguiti e alle esperienze professionali e didattiche maturate, ai riconoscimenti e premi attribuiti da enti pubblici e privati, nonché all’eventuale ubicazione del proprio studio professionale. Tutti i dati di cui sopra devono essere costantemente e tempestivamente aggiornati.

Paragrafo 13

Costituiscono illecito disciplinare millantare capacità professionali non possedute, anche in relazione al necessario aggiornamento professionale richiesto dall’attività esercitata, e lo svolgimento dell’attività durante il periodo di sospensione o di carenza o decadenza dell’eventuale abilitazione o autorizzazione allo svolgimento dell’attività.

Paragrafo 14

Il Personal Car Shopper aderente a FEPECS deve adoperarsi affinché l’incarico gli sia conferito per iscritto, a garanzia propria e del committente. L’incarico deve prevedere in ogni caso la determinazione del compenso pattuito o dei criteri generali previsti per la sua determinazione, nonché – ove applicabile in relazione alla natura dell’attività – il termine previsto per lo svolgimento dell’attività, ovvero i criteri per la sua determinazione, ovvero ancora i motivi per cui non risulta possibile od opportuna la definizione di un termine.

Paragrafo 15

Il rapporto con il committente ha natura fiduciaria. Il Personal Car Shopper aderente a FEPECS deve astenersi dall’accettare incarichi che possano determinare conflitto di interessi con altro proprio committente. Il Personal Car Shopper associato a FEPECS deve illustrare al committente le tematiche tecniche, organizzative ed economiche essenziali per lo svolgimento dell’incarico, consigliandolo sulle decisioni da prendere. È tenuto, altresì, a informarlo periodicamente sullo svolgimento dell’incarico, quando sia opportuno o quando il cliente lo richieda. Costituisce violazione dei doveri professionali il mancato, ritardato o negligente compimento di atti inerenti all’incarico quando esso derivi da errore non scusabile o da rilevante trascuratezza verso gli interessi del committente; a tale riguardo, inoltre, si consiglia la stipula di una adeguata polizza di responsabilità professionale nell’ipotesi in cui l’associato a FEPECS sia citato in giudizio dal committente o da terzi per danni derivanti dalla sua attività professionale.

Paragrafo 16

Il Personal Car Shopper aderente a FEPECS non deve proseguire l’incarico qualora i comportamenti e le richieste del committente, o altri gravi motivi, ne compromettano il corretto e dignitoso svolgimento. Il Personal Car Shopper aderente a FEPECS che rinuncia all’incarico dovrà dare adeguato preavviso al committente stesso, tranne l’ipotesi di giusta causa, informandolo delle azioni che devono essere adottate in via d’urgenza. All’atto della cessazione del rapporto con il committente, il Personal Car Shopper aderente a FEPECS deve restituire senza ritardo, la documentazione ricevuta da questi. È fatto divieto di trattenere oggetti e documenti di pertinenza del committente, salvo il diritto di copia e di riservatezza per gli atti che comprovino i contenuti e lo sviluppo dell’attività svolta.

Paragrafo 17
Il comportamento del Personal Car Shopper aderente a FEPECS nei confronti degli altri aderenti a FEPECS s’ispira al principio della solidarietà in vista dell’obiettivo di migliorare, mediante una attiva interazione reciproca, il livello dell’attività professionale, e di esaltare l’utilità sociale e la rilevanza costituzionale delle attività specifiche dell’Associazione.
Paragrafo 18

Il Personal Car Shopper aderente a FEPECS deve astenersi dall’esprimere pubblicamente apprezzamenti negativi sull’attività professionale di un altro aderente a FEPECS, e in particolare sulla sua condotta e su suoi presunti errori, manchevolezze o incapacità.

Paragrafo 19

Può essere valutata dal Consiglio dei Probiviri, quale violazione disciplinare sanzionabile ai sensi del presente Codice deontologico, la accertata violazione da parte del Personal Car Shopper aderente a FEPECS del codice deontologico eventualmente adottato da altro ordine, o altra associazione, di cui l’associato faccia parte o a cui aderisca.

Paragrafo 20

Le specifiche previsioni del presente Codice deontologico costituiscono mera esemplificazione e non impediscono la qualificazione come illecito disciplinare di altri comportamenti in contrasto con i principi generali esposti, o comunque lesivi, del prestigio e del decoro di FEPECS. Non sono applicabili le singole disposizioni qualora le stesse siano oggettivamente incompatibili con le caratteristiche tecniche, giuridiche e organizzative dell’attività professionale di ciascun associato. L’inapplicabilità, in caso di controversie, è valutata dal Consiglio dei Probiviri.